CHIESA DI SAN PATRIZIO

La vecchia chiesa di San Patrizio, costruita verso la fine del XVI secolo, era situata alla destra di Porta Marina, a ridosso delle mura castellane, nella zona “Da Sole”. Demolita alla fine del XIX secolo, fu ricostruita più a nord, dalla parte Boreale, dove ancora oggi si può ammirare. Da sempre chiesa del popolo, fu consacrata il 10 settembre 1893. Nel 1924 la chiesa fu provvista di campanile grazie al contributo dei reduci della grande guerra e nel 1926 il signor Aristide Bernardini fece dono delle campane. Internamente si può ammirare una pala dell’altare del XVIII sec., recentemente restaurata e caratterizzata da olio su tela raffigurante la Madonna con Bambino, San Bartolomeo, patrono di Campofilone, San Patrizio, coprotettore e San Giuseppe con paesaggio sullo sfondo; nella semicupola dell’abside San Patrizio che benedice il paese dipinto del maestro Luigi Fontana nonchè stucchi e tendaggi del suo allievo Niccolò Achilli.