La notorietà internazionale di Campofilone è legata alla tradizione dei Maccheroncini, piatto che già in una corrispondenza dell’abbazia di Campofilone del 1400, veniva definito come “Maccheroncini fini fini”.

La ricetta secolare è stata tramandata inalterata, da madre in figlia: l’impasto preparato con le migliori farine di grano tenero e uova, senza l’aggiunta di acqua, viene steso in sottili sfoglie, arrotolato e tagliato in fili sottilissimi con grande maestria dalle massaie e disposti ordinatamente ad asciugare su fogli di carta.

La lavorazione effettuata interamente a mano, è una pratica che torna con la stessa resa nelle produzioni delle nostre aziende artigiane.

Ai maccheroncini viene dedicata dal 1964
, nella prima decade di agosto, la SAGRA NAZIONALE DEI MACCHERONCINI DI CAMPOFILONE organizzata tutti gli anni dalla Pro Loco di Campofilone dove è possibile degustarli secondo la ricetta tradizionale con ragù di carne; ma i maccheroncini sono ottimi conditi anche con altre salse o semplicemente con olio extravergine di oliva ed una spolverata di parmigiano.

Il 31 maggio 2008 è nata l’associazione produttori dei Maccheroncini di Campofilone con lo scopo di incrementare la politica della qualità totale a favore del consumatore e di salvaguardare la tipicità e le caratteristiche peculiari del prodotto attraverso il raggiungimento del riconoscimento comunitario IGP (Indicazione Geografica Protetta).